Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Presentazione

open day


primaria via Perra


infanzia via Perra

foto 3


infanzia pedralla


Secondaria


Seminario Nazionale “Cittadinanza e Cultura Digitale”

14-15 Febbraio  Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Presentazione del Progetto CYBER…Comunicando #parliamoneinrete

Scuola Polo per la Regione Sardegna Art.16 del D. M. 851/2017  “Piano Nazionale per la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyber-bullismo”, in coerenza con gli obiettivi della legge 29 maggio 2017, n. 71

Grandi soddisfazioni ed emozioni…

La Docente Maria A. Perra, Responsabile del Progetto  e Referente per le attività di prevenzione e contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo - Uso di droghe e alcol in età scolare, coadiuvata dalla Docente Collaboratrice di Progetto Barbara Puggioni, con la supervisione del Dirigente Scolastico Prof. Giovanni Gugliotta, del responsabile Scientifico-Psicologo Dott. Simone Gargiulo e dell’Ispettore dell’U.S.R. della Sardegna Dott. Valter Alberto Campana, ha presentato l’esperienza sarda quale esempio di buona pratica per la prevenzione e il contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo della Sardegna. Nel corso del Workshop “Ambienti di apprendimento per un uso responsabile della rete” particolare attenzione è stata focalizzata sul percorso di Peer Education e sulle azioni di sensibilizzazione condotte dagli alunni, opportunamente formati, rivolte ai propri coetanei per prevenire e contrastare il bullismo e la sua versione tecnologica (Giornata di sensibilizzazione “#iovalgo CYBERBULLISMO… basta un click!”).  Due giornate di confronto tra esperienze attivate sul territorio italiano che hanno inteso promuovere la riflessione, la generazione e il miglioramento di pratiche educativo-didattiche improntate allo sviluppo delle competenze di base e di cittadinanza, per divulgare alcune esperienze attuate dalle scuole sulla tematica e avviare la costituzione di una rete regionale di ricerca sulle Indicazioni Nazionali per il primo ciclo, anche “alla luce delle innovazioni intervenute con il D.lgs. n. 62/2017, con il D.M. n. 741/2017 e il D.M. n. 742/2017 in materia di valutazione degli apprendimenti, di esami di Stato conclusivi del primo ciclo e di certificazione delle competenze”.